Due parole sul concorso

Siamo ai primi di Gennaio, si sono iscritte 27 band e le votazioni sul nostro sito sono partite. Metodo di votazione: ranking con 5 stelline.

Sembrava andasse tutto bene, molti voti sono arrivati subito, ma presto è arrivato l'intoppo: molte band hanno ricevuto centinaia di voti negativi da IP esteri in poche ore e altre centinaia di voti positivi. Abbiamo controllato i registri verificando gli IP e con grande amarezza abbiamo scoperto che qualcuno ha agito in malafede.

Abbiamo individuato almeno 2 persone (amici delle band) che truccavano i voti, cosi abbiamo dovuto fermare le votazioni e trasferirle (tristemente) su un evento Facebook. Ora le cose vanno meglio ma la nostra domanda è: dove è finita la competizione leale? Siamo in un paese dove i furbi ormai sono al potere, e tutti se ne lamentano... Ma a quanto pare ci tocca constatare che i furbi sono ovunque. E non si accontentano di far vincere il proprio gruppo votandosi all'infinito, ma penalizzano anche pesantemente gli altri concorrenti più leali. E, peggio ancora, qualcuno che se n'è accorto prima di noi non l'ha segnalato ma ha preferito "rispondere al fuoco", utilizzando a sua volta questi metodi scorretti.

Il concorso ha come scopo quello di valorizzare la musica emergente, di creare un luogo dove le band senza fondi per pubblicizzarsi abbiano un aiuto. Non a caso metteremo a disposizione di questi gruppi un palco con un grande impianto... Il palco principale dove suoneranno anche band che son riuscite ad avere il proprio spazio nella scena musicale Italiana.

Detto questo, auguriamo buona fortuna a tutte le band che partecipano a questo concorso.

Leave a Reply

Your email address will not be published.